Customer Login

Lost password?

View your shopping cart

Viaggio nella penisola che non c'è

Autore: Arcangelo Miranda

Viaggio nella penisola che non c’è

Le bizzarre peculiarità che fanno dell'Italia una sorta di sesto continente del pianeta terra sono causate da una perdita dell'etica e della coscienza individuale; l'Autore affronta dei temi che nessuno ha mai avuto il coraggio di parlarne e questo libro cambierà la storia dell'Italia

Puoi acquistare questo prodotto su:

Acquista su Idealandia
Acquista su Macrolibrarsi
Acquista su Giardino dei libri

Questo libro è in produzione da parte dell’Autore e sarà pubblicato tra fine 2017 e inizio 2018.
Per essere avvisato della pubblicazione di questo ed altri titoli, chiedi di essere avvisato da questo modulo

Presentazione del libro Viaggio nella penisola che non c’è

Pubblicazione prevista per fine 2017 – inizio 2018

Per la prima volta a livello pubblico ecco un testo che affronta le cause del degrado sociale da un punto di vista della coscienza individuale e dell’etica.

Questo non è un libro di coverage a cui non siamo affatto interessati, non facciamo indagini basate sul sosspetto, bensì entriao nell’intimo dell’animo umano per spiegare i comportamenti che determinano gli atteggiamenti espressi nella Società.

Ci sono alcune cause fondamentali per cui le cose non si possono sistemare in una nazione:

  • la mancanza di coscienza dei governanti
  • l’eccessiva mancanza di coscienza della popolazione
  • il fatto che le “soluzioni”non vengono affrontate da un punto di vista della coscienza spirituale che è la base per ottenere risultati di valore.

Noi sappiamo che questo libro aprirà il cuore e la mente dei lettori, tutti scopriranno davvero come funzionano le cose e qualsiasi altro libro che ha condotto indagini sullo stato di salute dell’Italia, seppur molto interessante, non sarà paragonabile alla forza prorompente di questo Testo che scaverà e farà osservare il mondo dalle radici dell’essere.

Il titolo (non il contenuto) Viaggio nella penisola che non c’è è una parodia all’isola che non c’è e riflette il dispiacere della scomparsa di una abilità millenaria, quella italiana. Il testo, seppur riferito alla condizione dell’Italia, in realtà è uno strumento di misurazione della condizione del mondo intero poiché secondo noi non si può pensare ad altro che tutto è uno e che ogni nazione, in quanto organo, riflette lo stato di salute dell’intero organismo, il mondo.

Dalla prefazione del libro

In Italia ci sono tre cose (in realtà sono quattro) di cui non si può parlare perché normalmente divengono motivo di conflitto: religione, calcio e politica; ebbene, in questo libro parleremo proprio di queste cose e grazie ad esse scopriremo perché nulla si può risolvere se non si identificano le cause delle aberrazioni che guidano i comportamenti degli italiani, dei popoli. […]

C’è una cosa che mi ha sempre preoccupato molto e si chiama “mettere uno contro l’altro”. E qualche volta abbiamo sentito questo concetto con “chi di spada ferisce di spada ferisce”. Ed è proprio così: esarcerbare gli animi con il tiro al cattivo porta mancanza di lucidità nelle persone e ne irrita gli animi con il risultato che si possono ottenere atti di violenza che certamente si potrebbero evitare.

Ci sono certamente lavori quali La casta, il libro di Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, che ritengo “necessari” ai fini della notizia e della divulgazione, ma quando poi si accodano decine e centinaia di altri lavori, tavole rotonde televisive, statistiche sui pensionati d’oro (vedo che pensionati d’oro è più irritante di pensioni d’oro: basta poco a far irritare le persone) e cose del genere, beh la situazione può diventare davvero pericolosa perché le persone, la popolazione, può incazzarsi per davvero.

E la cosa diviene peggiore quando diagnosi dopo diagnosi non si vede speranza di cura: come si può fare a risolvere questa situazione? Perché da una vita l’Italia non funziona? Perché non si riesce mai a sistemare nulla? Perché andiamo sempre più a fondo?

Questo libro, che è un trattato di sociologia politica spiegherà perché è impossibile risolvere i problemi dell’Italia e farà comprendere le ragioni della scomparsa di un Paese che, di fatto, non c’è mai stato.

Dettagli del prodotto

  • Tipo di copertina : brossura
  • ISBN : 9788896863275
  • Formato : cm 17x24
  • Numero di pagine : previste 200
  • Data pubblicazione : 2017-2018

Qualcosa di più sull'autore

Author

Arcangelo Miranda è della classe 1964, nonostante non si conosca realmente la data e l'ora della sua nascita. Esperto in elettronica, robotica e in psicologia sociale, afferma di aver vissuto esperienze non comuni che lo hanno portato ad ottenere delle conoscenze particolari. Infatti egli dice che in qualche modo ha ripristinato il collegamento con la memoria akashica, quel grappolo di consapevolezza universale in cui tutte le conoscenze umane sono convogliate e raccolte. Proprio questo genere di abilità, unitamente ad una grande capacità intuitiva, i suoi scritti parlano per lui. Normalmente qualsiasi persona è convinta di ciò che dice, ma Arcangelo Miranda invita semplicemente alla lettura dei suo libri per rendersi conto che i suoi scritti non provengono da un normale sapere umano. Nei suoi libri spazia tra conoscenze endocrine, neurologiche, di alimentazione, meccanica quantistica, fisiologia ed alchimia. Egli afferma che chiunque può collegarsi alla sua guida, il vero se stesso interiore, per rendere la propria vita speciale e diversa. Attualmente è scrittore, editore, imprenditore e ricercatore "indipendente" su argomenti di frontiera.